Che cos’è la stringiness e come si misura?

22 / 01 2020
Descrizione

In campo alimentare viene definita stringiness l’estensione del filamento che alcuni cibi formano quando vengono tagliati o prelevati dal contenitore. Esempi tipici sono il formaggio filante, il trancio di pizza, il miele e alcune salse.

Ma che cosa si intende con stringiness in campo cosmetico?

In ambito cosmetico la stringiness (chiamata anche tailing o legging) può essere una caratteristica desiderata quando si vuole formulare un prodotto con spiccate proprietà adesive o quando si vuole migliorarne il pick-up. In altri casi, un prodotto “troppo filante” potrebbe essere percepito come troppo appiccicoso e sgradevole innescando emozioni negative nel consumatore.

Per questi motivi è necessario che il formulatole bilanci opportunamente le proprietà di texture per soddisfare le aspettative sensoriali del consumatore e formulare un prodotto di successo.

Attraverso l’analisi di texture, i nostri laboratori possono misurare le proprietà applicative del prodotto, tra cui la stringiness e l’adesività ed aiutare così il formulatore ad ottenere il prodotto cosmetico desiderato.

Contattaci per saperne di più!

Cosmetic Insights
Ascolta il
nostro Podcast
Podcast

Questo sito usa cookies tecnici e di terze parti per migliorare l’esperienza d’uso. Scegli se attivarli o meno. Leggi la Cookies policy.