Proantocianidine: che cosa sono e perché è importante caratterizzarle?

02 / 03 2020
Descrizione

Le proantocianidine (PACs) sono una classe di polifenoli che si trova in frutti, fiori, semi e cortecce di molte specie botaniche. Le più note sono le proantocianidine di tipo A presenti nel Cranberry (Vaccinium macrocarpon), conosciuto anche come mirtillo rosso americano, i cui prodotti di estrazione vengono impiegati in moltissimi integratori per la prevenzione della cistite batterica.

Le proantocianidine di tipo A sono infatti in grado di competere con l’Escherichia coli per l’adesione alla mucosa della vescica, prevenendo così l’insorgere della cistite.

Gli estratti vegetali contenenti proantocianidine presenti in commercio si differenziano per molteplici aspetti, tra cui la metodica di standardizzazione. Le analisi che solitamente vengono condotte consistono in una determinazione quantitativa delle proantocianidine mediante HPLC e spettrofotometria (BL-DMAC, Ph.EU).

Il nostro laboratorio, oltre ad effettuare le classiche determinazioni quantitative di proantocianidine, effettua anche analisi con detector in fluorescenza per valutarne il grado di polimerizzazione e in spettrometria di massa per caratterizzare i legami che si stabiliscono tra i monomeri (PAC A, PAC B) e per approfondire ulteriormente il profilo fitochimico degli estratti.

Contattaci per saperne di più!

Nutraceutical Insights
Ascolta il
nostro Podcast
Podcast

Questo sito usa cookies tecnici e di terze parti per migliorare l’esperienza d’uso. Scegli se attivarli o meno. Leggi la Cookies policy.